Mariastella Gelmini: Il PD non sa resistere a giustizialismo

Text-only Preview

Gelmini, PdL: PD non sa resistere a giustizialismo

Mariastella Gelmini, deputato PdL, prende posizione in merito alla posizione del PD, sul
ddl anti-corruzione, in discussione in Parlamento in questi giorni: una volta il Pd non
sa resistere alla tentazione giustizialista e cerca di alzare i toni della sfida al riparo dalla
nostra lealta verso il governo .

Roma, 18 mag. - Ancora una volta il Pd non sa resistere alla tentazione giustizialista e
cerca di alzare i toni della sfida al riparo dalla nostra lealta verso il governo. E quanto
sostiene l'on. Mariastella Gelmini, PdL, che interviene nel dibattito che in questi giorni
sta animando il confronto parlamentare, per l'iter di approvazione delle misure anti-
corruzione.
Noi non possiamo consentire che dalla crisi della politica qualcuno pensi di uscire,
ancora una volta, indebolendo il sistema costituzionale delle garanzie e della gradualita
della pena. Non credo poi - conclude - che il Ministro di Grazia e Giustizia possa
rallegrarsi di questa sua nuova maggioranza, che unisce ai soggetti della foto di Vasto
anche il Fli, una destra cosi moderna da diventare
sinistra.

Mariastella Gelmini, e deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998,
quando e prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal
2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura.
Nel 2005 e consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza
Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), e stata Ministro dell'Istruzione,
dell'Universita e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre
2011).

Nell'attuale legislatura, e componente della X Commissione (Attivita produttive,
Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: www.mariastellagelmini.it